Samsung Galaxy A3 SM-A300F blueRecensione Samsung Galaxy A3 – La nuova serie di dispositivi del produttore corano che ha portato all’interno dei suoi design, ormai testati da anni, un materiale come il metallo, ha come base di gamma il nuovo Samsung Galaxy A3, un dispositivo che se non fosse per la risoluzione del display, potrebbe considerarsi un S3 Neo del 2015.

CONFEZIONE

La confezione di vendita del nuovo base gamma di Samsung, il Galaxy A3 è una classica scatola con immagine di copertina raffigurante il dispositivo e sulla parte posteriore alcune caratteristiche tecniche riassuntive. All’interno di essa troviamo la classica dotazione ossia un cavo dati USB/micro-USB, cuffie in-ear, gommini per il padiglione auricolare, la graffetta per lo slot della SIM in formato nano, libretto di istruzioni e caricabatterie da parete da 1A.

85/100

MATERIALI – DESIGN – ERGONOMIA

Come abbiamo detto ad inizio articoli, il nuovo Galaxy A3 ha dalla sua parte, oltre ad un hardware in linea con gli standard della fascia media del 2015, anche dei materiali che difficilmente potremo trovare su un terminale della sua stessa fascia di mercato. Samsung con la serie A, ha incominciato ad implementare un frame in metallo che rende i dispositivi dotati di quest’ultimo, devi veri gioiellini compresa la back cover non removibile e verniciata in maniera tale da isolare la batteria integrata (anch’essa non removibile) dagli sbalzi di temperatura esterna, in fine possiamo trovare un vetro Gorilla Glass 3 a protezione del display.

Il design, ormai affermato e testato da anni sui dispositivi Samsung, presenta la classica forma rettangolare con gli spigoli curvi ed un bordo in metallo ricoperto del colore del resto della cover. Sulla parte posteriore possiamo trovare una fotocamera sporgente di qualche millimetro accompagnata dal flash LED e altoparlante di sistema, sul lato inferiore la micro-USB il jack da 3,5mm e il primo microfono. Sul lato superiore troviamo solamente il microfono per la soppressione dei fruscii, sul lato destro abbiamo partendo dall’alto il tasto di accensione e spegnimento, lo slot per la micro-SD e lo slot per la nano-SIM. Sul lato destro infine troviamo il bilanciere del volume. Sulla parte frontale abbiamo il display da 4,5 pollici ricoperto da un vetro Gorilla Glass 3 con capsula auricolare, pulsante fisico tasti funzione e sensori di luminosità e prossimità.

Grazie alle sue dimensioni ridotte (130.1 x 65.5 x 6.9 mm) e ad un peso di appena 110 grammi con un display da 4.5 pollici , il nuovo Samsung Galaxy A3 è un dispositivo piacevole da impugnare, semplice da utilizzare ad una mano e facilmente trasportabile in ogni tasca.

85/100

HARDWARE

Come detto precedentemente, il nuovo gioiellino coreano, il Samsung Galaxy A3, ha un comparto tecnico di tutto rispetto ed in linea con i vari competitor del momento nella sua fascia di prezzo. Lo smartphone offre un display da 4.5 pollici con una risoluzione qHD (960 x 540 pixel) con tecnologia Super AMOLED, un performante processore Qualcomm Snapdragon 410 a 64-bit quad-core con i clock dei core a 1.2 GHz (Cortex-A53) coadiuvato da una GPU Adreno 306. La memoria RAM presente su questo dispositivo è di 1.5 GB con una memoria interna da 16 GB espandibile con una micro-SD. A completare il comparto tecnico troviamo una fotocamera posteriore con una risoluzione di 8 megapixel mentre frontalmente abbiamo una fotocamera con ben 5 MP. La batteria ha una capacità di 1.900 mAh, a gestire il dispositivo troviamo Android 4.4.4 KitKat con l’implementazione della TouchWiz e dei temi aggiuntivi. A completare la parte della connettività troviamo la Wi-Fi b/g/n, Bluetooth 4.0, GPS, A-GPS e GLONASS. Novità implementata grazie all’adozione dello Snapdragon 410, il supporto per le reti 4G LTE.

Samsung Galaxy A3 scheda tecnica:

  • Display 4.5 pollici Super AMOELD con risoluzione qHD (960 x 540 pixel)
  • Processore Qualcomm Snapdragon 410 a 64-bit quad-core a 1.2 Ghz (Cortex-A53)
  • GPU Adreno 306
  • RAM da 1.5 GB
  • Memoria interna da 16 GB espandibile con micro-SD
  • Fotocamera posteriore da 8 MP con flash LED
  • Fotocamera frontale da 5 MP
  • Batteria da 1.900 mAh
  • Connettività WiFi, Blueooth 4.0, GPS, A-GPS, GLONASS
  • Connessione dati 4G LTE
  • Sistema operativo Android 4.4.4 KitKat con TouchWiz

80/100

DISPLAY

A3 è dotato di un display da 4.5 pollici con una risoluzione qHD (960 x 540 pixel) che pur essendo pochi non sono comunque spiacevoli da avere su un display di queste dimensioni, è vero anche che molte altre case produttrici (come Motorola) hanno implementato già negli anni scorsi dei display con la medesima diagonale ma con una risoluzione HD (1280 x 720 pixel), ma dato che per Samsung questo dispositivo è un base di gamma, ha dovuto frenarlo in qualche aspetto per renderlo tale.

L’unità montata su questo terminale non è comunque male, grazie alla tecnologia Super AMOLED rende tutti i colori vividi e grazie a diverse impostazioni automatiche è possibile regolare il livello di saturazione dovuto alla tecnologia stessa. L’angolo di visione è ottimale da tutte le angolazioni e inoltre è anche perfetta la visibilità in ogni condizione di luce. A completare l’opera troviamo il sensore di luminosità e prossimità che lavorando correttamente oltre alla retroilluminazione dei tasti.

70/100

FOTOCAMERA

La fotocamera posteriore di questo nuovo Samsung Galaxy A3 ha una risoluzione di 8 megapixel che comunque fa il suo lavoro al meglio soprattutto se pensiamo che stiamo parlando di un dispositivo di fascia bassa. Gli 8 MP sono abbastanza per restituire sempre foto molto buone in condizioni di luce e la messa a fuoco è molto buona. Le uniche pecche sono state riscontrare nel software che gestisce la fotocamera che manca di alcune chicche presenti sui top di gamma dell’azienda. La fotocamera frontale da 5 MP regala ottimi selfie per quello che può fare un sensore con risoluzione. Le foto con la fotocamera posteriore hanno una risoluzione massima di 3264 x 2448 pixel.

I video sono girati con una risoluzione massima di 1080p a 30fps e quindi in Full-HD.

75/100

SOFTWARE

Il sistema operativo che troviamo sul Galaxy A3 è Android 4.4.4 KitKat (la penultima release del sistema made in Google), ma con l’utilizzo di un chip a 64-bit sicuramente arriverà entro l’anno l’aggiornamento all’ultima release, ossia Android 5.0 Lollipop. L’adozione del nuovo Kernel e ad alcuni elementi alleggeriti graficamente della TouchWiz, consentono un utilizzo sempre fluido e reattivo, senza particolari impuntamenti anche grazie all’ottima gestione della RAM da parte della UI perfettamente ottimizzata.

A3 ha la possibilità di essere completamente personalizzabile grazie all’implementazione e gestione dei temi da parte dell’ultima TouchWiz di Samsung. Purtroppo la qualità dei temi non è ancora al top e speriamo che in futuro possa arrivare un qualche tipo di supporto tramite app alternative sul Play Store o Samsung App.

Il software è il classico che possiamo trovare su tutti i dispositivi del produttore, pieno di personalizzazioni, smart gesture, widget, menu. Il browser è quello proprietario di Samsung che funziona bene senza dare evidenti impuntamenti o ricaricamenti grazie anche alla memoria RAM.

85/100

BATTERIA

Con l’adozione dei nuovi materiali è stato quasi obbligata la nuova scelta di rendere il Samsung Galaxy A3 inaccessibile al vano batteria. Grazie all’ottimizzazione dei consumi accompagnata da due modalità di risparmi energetico, all’ottimo del processore Snapdragon 410 e alla tecnologia Super AMOLED, il Samsung Galaxy A3 arriva facilmente a fine giornata donando una buona autonomia al dispositivo che inoltre permette di chiedere determinati programmi dal task manager per limitare ancor di più i consumi energetici.

80/100

AUDIO – RICENSIONE

Per quanto riguarda la parte audio sia multimediale che in telefonata è sempre ottima, e con il viva voce non si hanno problemi. Il suo e pulito e corposo donando a questo dispositivo una marcia in più. Con l’implementazione del supporto alle reti 4G LTE è possibile avere una connessione Cat.4 capace di scaricare 150 Mbps e viaggiare a 50 Mbps in upload, anche se la ricezione di quest’ultima non è perfetta come altri top di gamma (Note 4).

80/100

GAMING

Dobbiamo tener presente che stiamo parlando sempre e comunque di un dispositivi di fascia basa anche se ha delle caratteristiche che lo potrebbero benissimo inserire in quella media. Il processore Qualcomm Snapdragon 410 accompagnato dalla GPU Adreno 306 svolgono un buon lavoro, ma comunque non garantiscono il massimo dettaglio nei giochi soprattutto in quelli molto spinti.

Le dimensioni del display e la sua bassa risoluzione purtroppo non aiutano ad avere un vero e proprio riscontro positivo sul lato gaming, ma la sua fotocamera frontale da 5 MP e il suo aspetto giovanile e le dimensioni contenute fanno pensare di più ad un terminale prodotto per utenti che cercando un utilizzo social o di gaming “for Fun” e non “hardcore“.

65/100

CONCLUSIONI

Samsung Galaxy A3 si mostra come un ottimo base gamma che potrebbe benissimo essere equiparato a medi gamma di altre case, inoltre grazie al suo nuovo look con frame e back cover metallico ha quel tocco in più che lo rende più appetibile agli occhi di un acquirente tra tanti dispositivi in una vetrina. Il suo hardware di buon livello e l’ottimizzazione fatta su questo dispositivo anche grazie ad una TouchWiz cresciuta nel tempo, rendono il terminale un ottimo successore di Galaxy S3 Neo (ancora uno dei migliori dispositivi in commercio per la fascia media del mercato). Il prezzo di lancio di Galaxy A3 è di 309€ che probabilmente, come la stragrande maggioranza dei dispositivi Android, scenderà nel giro di qualche mese di 50€ e entro inizio estate potremo già trovare buone offerte intorno alle 220€, paragonandolo a suoi simili, sono veramente ben spese se cercate uno smartphone piccoli, maneggevole, giovanile e innovativo dal punto di vista del touch and feel.

VOTO 80/100

ARGOMENTI VOTI
CONFEZIONE 85/100
MATERIALI – DESIGN – ERGONOMIA 85/100
HARDWARE 80/100
DISPLAY 70/100
FOTOCAMERA 75/100
SOFTWARE 85/100
BATTERIA 80/100
AUDIO – RICEZIONE 80/100
GAMING 65/100
ESPERIENZA D’USO 90/100
VOTO FINALE 80/100

 

PRO CONTRO
Ergonomia Display
touch and feel
Ricezione LTE
Fluidità  
personalizzazione  
Hardware  

 

About Davide Vasco

Il mio primo cellulare fù il Motorola StarTAC all'età di 14 anni. Il mio primo smartphone, Samsung Galaxy S con il quale ho sancito il voto al mondo della Tecnologia Mobile culminata nel Settembre 2013 con l'apertura del Blog Metaphone.it.

Post Navigation