Samsung Galaxy Ace 4 LTERecensione Samsung Galaxy Ace 4 – Quest’oggi vogliamo recensirvi il nuovo Samsung Galaxy Ace 4, uno smartphone entry-level venduto ad un prezzo si 139€ ma che, pur avendo un prezzo basso, potrebbe appartenere tranquillamente alla gamma dei dispositivi di fisica media grazie a delle caratteristiche tecniche molto performanti.

Prima di partire con la recensione completa però vogliamo darvi alcune delucidazioni per poter chiarire la confusione che l’azienda coreana ha creato con la gamma Ace. Il Galaxy Ace 4 è un rebrand del Galaxy Ace Style, contraddistinto dal codice modello SM-G357FZ e potenziato in alcune sue caratteristiche.

CONFEZIONE

Partiamo dalla confezione di vendita del nuovo smartphone la quale si presenta in un colore marroncino chiaro in cartone con il disegno del dispositivo sul fronte e sul retro elenca alcune delle caratteristiche hardware principali dello Ace 4.

All’interno troveremo oltre allo smartphone e alla manualistica del caso, anche delle cuffie auricolari stereo con tasto di risposta, il cavo USB / micro-USB per la ricarica e lo scambio dati e l’alimentatore da parete con il cavo apposito senza connettore USB su di esso.

80/100

MATERIALI – DESIGN – ERGONOMIA

Il Samsung Galaxy Ace 4 ha la cover posteriore removibile in policarbonato, come anche tutto il resto del suo corpo. Sempre sulla back cover presenta una fascia centrale con un effetto metallico che separa di netto lo smartphone richiudendo in se la fotocamera bordata con un effetto metallico, e la scritta SAMSUNG al centro del device. Continuando troviamo l’altoparlante di sistema sul retro alla destra della fotocamera e il flash LED sulla sinistra.

Sul lato superiore è presente il jack da 3,5 mm mentre su quello inferiore è presente il connettore per la micro-USB e il primo ed unico microfono. Sul lato destro del dispositivo possiamo trovare il bilanciere del volume mentre sul quello sinistro il tasto di accensione spegnimento.

La parte frontale è dominata dal display protetto da un vetro Gorilla Glass, troviamo anche la capsula auricolare ma non troviamo il sensore di luminosità, prossimità e il LED di notifica.

Grazie alle sue dimensioni ridotte (121.4 x 62.9 x 11 mm) e ad un peso di soli 130 grammi, il nuovo Galaxy Ace 4 risulta molto maneggevole, facile da impugnare perfetto per ogni tasca.

75/100

HARDWARE

Questo nuovo smartphone, come detto in precedenza è uno di quei dispositivi entry-level di nuova generazione che tanto di fascia bassa non sembrano, grazie ad un comparto hardware davvero buono anche se la mancanza dei sensori basilari per un risparmi energetico ottimale mancano come i sensore di prossimità e luminosità.

Le altre caratteristiche che possiamo trovare su questo Galaxy Ace 4 sono un display 4.3 pollici con una tecnologia Super AMOLED (come tutti i dispositivi Samsung) con una risoluzione di 480 x 800 pixel e quindi WVGA con 230 PPI, insomma con un display identico al ben più noto e immortale Samsung Galaxy S2. Il processore che troviamo al suo interno è la variante con architettura a 64-bit dello Snapdragon 400, ossia il Qualcomm Snapdragon 410 quad-core a 1.2 GHz coadiuvato da una GPU Adreno 306. La memoria RAM presente su di esso è da 1 GB, mentre la memoria interna per l’archiviazione dei dati è da 8GB espandibile tramite una micro-SD fino a 64 GB.

A completare le caratteristiche tecniche troviamo una fotocamera posteriore da 5 MP con flash LED ed una fotocamera frontale da 0.3 MP. La connettività di questo è assicurata da una Wi-Fi 802.11 b/g/n, il Bluetooth 4.0, una porta micro-USB 2.0 e l’A-GPS con il GLONASS.

Il trasferimento dati di questo smartphone è uno di suoi punti forte infatti supporta le reti 4G LTE con un trasferimento di dati di Cat. 4 a 150 Mbps. La batteria ha una capacità di 1.900 mAh, sistema operativo Android 4.4.4 KitKat con TouchWiz.

Samsung Galaxy Ace 4 scheda tecnica:

  • Display da 4.3 pollici Super AMOLED con risoluzione 480 x 800 pixel
  • Processore Qualcomm Snapdragon 410 a 64-bit quad-core a 1.2 GHz
  • GPU Adreno 306
  • RAM da 1 GB
  • Memoria interna da 8 GB espandibile tramite con micro-SD fino a 64 GB
  • Fotocamera Posteriore da 5 MP con flash LED
  • Fotocamera frontale da 0.3 MP
  • Batteria da 1.900 mAh
  • Sistema operativo Android 4.4.4 KitKat

75/100

DISPLAY

Come detto prima, il display presente sul Samsung Galaxy Ace 4 è un unità con tecnologia Super AMOLED da 4.3 pollici che compensa la scarsa risoluzione del pannello con le peculiarità della tecnologia con la quale il produttore coreano dota tutti i suoi dispositivi. La risoluzione di 480 x 800 pixel restituisce una densità di pixel di 230 PPI che i quali risultano visibili se avvicinati all’occhio ma comunque non eccessivamente bassa.

La taratura di saturazione dei colori è ottimale come tutti gli ultimi smartphone di Samsung, inoltre è possibile settare su 4 punti di saturazione il pannello adattandolo perfettamente alle nostre esigenze. Grazie alla tecnologia Super AMOLED il nero è assoluto ed il bianco non risulta troppo freddo e quindi poco tendente all’azzurro, non vengono tralasciate neanche le caratteristiche software per quello che riguarda l’ottimizzazione energetica.

55/100

FOTOCAMERA

La fotocamera presente sul Galaxy Ace 4 è un unità da 5 MP con n flash LED singolo sul fianco. Lo scatto non è molto veloce come anche la messa a fuoco che spesso sbaglia il punto. Per la visualizzazione sul display, per la condivisione delle immagini e alcune funzionalità macro sono comunque accettabili, peccato che perda molto sui panorami e in foto scattate con scarsa presenza di luce. Probabilmente questo comparto è quello più scarso di tutto lo smartphone.

I video possono essere girati fino ad una risoluzione HD quindi di 720p.

45/100

SOFTWARE

Su questo smartphone possiamo trovare Android 4.4.4 KitKat con Kernel 3.10 ottimizzato tutto da un’ottima personalizzazione della TouchWiz di Samsung. Pur non essendoci certezze sulle possibilità di aggiornamento ufficiale del nuovo Ace 4 con Android 5.0 Lollipop, comunque non si sente la necessità grazie alla sua reattività e fluidità di utilizzo.

Come molti altri dispositivi provvisti del processore Qualcomm Snapdragon 400 come Galaxy S3 Neo, anche questo dispositivo con la versione del SoC aggiornata ossia lo Snapdragon 410 a 64-bit, regala una ottima fluidità nell’utilizzo, senza impuntamenti o ricaricamenti della TouchWiz. La gestione della RAM anche se da 1 GB, non lascia ripensamenti sul suo acquisto.

Il browser di Samsung è ottimo e restituisce immediatezza e fluidità nei vari render, pan e pinch in/out anche sotto rete LTE. Sono sempre presenti la Radio FM, il Player musicale e pur mancando di alcune chicche presenti sui top di gamma, comunque questo Ace 4 soddisfa sotto ogni punto di vista dal lato software.

80/100

BATTERIA

In dotazione con il Samsung Galaxy Ace 4 troviamo una batteria dalla capacità di 1.900 mAh che garantisce una buona autonomia nell’arco della giornata arrivando fino a sera con una piccola percentuale residua anche aiutata dal monitor con bassa risoluzione e dal processore (Snapdragon 410) ottimizzato al meglio.

È presente comunque un sistema di risparmio avanzato che permette di sfruttare il Super AMOLED con un risparmio intelligente e adattivo con un’interfaccia semplificata.

65/100

AUDIO – RICEZIONE

L’audio del Galaxy Ace 4 è molto buono in capsula e discreto tramite lo speaker posteriore di sistema in vivavoce. La ricezione è perfetta anche grazie alla rete 4G LTE Cat.4 a 150 Mbps, al GPS con GLONASS, Bluetooth 4.0 (con possibilità di connessione con i wearable) e NFC. La porta USB non è OTG e manca la connessione Miracast.

Un appunto scomodo ma comunque intelligente è la mancanza del sensore di prossimità, Samsung per ovviare ha implementato un blocco del display in con possibilità di sblocco tramite un doppio tap non sempre funzionale e immediato.

65/100

GAMING

Purtroppo parliamo di un dispositivo con un processore Qualcomm Snapdragon 410 a 64-bit quad-core a 1.2 GHz non male come processore per il gioco ma con una GPU Adreno 306 che non viene vista come una scheda grafica al top oltre ad una memoria RAM da 1 GB che ancor di più limita l’interazione con i giochi, inoltre il display di dimensioni ricotte e la sua scarsa risoluzione non facilitano l’esperienza d’uso in questo ambito.

55/100

CONCLUSIONI

Per concludere questa recensione del Samsung Galaxy Ace 4 vogliamo dirvi che comunque è un dispositivo ottimo per diversi utilizzi soprattutto per i giovanissimi o giovani poco esigenti o comunque che utilizzano il dispositivo prevalentemente per i social che girano perfettamente anche grazie ad un SoC abbastanza prestate e ad una rete 4G LTE Cat. 4.

Il display è un po’ sottotono ma con un’unità da 4.3 pollici non ci si poteva aspettare di più anche perché la bassa risoluzione comunque influisce sull’ottima durata della batteria e solo scarso consumo di RAM e quindi di risorse.

Per un prezzo di 139€ crediamo che sia un dispositivo comunque uscito con il buco (ossia un buon dispositivo), che può trovare un valido rivale nel fratello Samsung Galaxy S3 Neo ma che comunque rimane di un livello e una categoria differente e quindi poco paragonabile. Le mancanze dei sensori di luminosità e prossimità possono essere facilmente lasciate in secondo piano se si pensa che comunque è un ottimo smartphone sotto i diversi aspetti compreso quello economico.

VOTO 66

ARGOMENTI

VOTI

CONFEZIONE 80/100
MATERIALI – DESIGN – ERGONOMIA 75/100
HARDWARE 75/100
DISPLAY 55/100
FOTOCAMERA 45/100
SOFTWARE 80/100
BATTERIA 65/100
AUDIO – RICEZIONE 65/100
GAMING 55/100
ESPERIENZA D’USO 70/100
VOTO FINALE 66/100

 

PRO CONTRO
Ergonomia Display
LTE Gaming
Prezzo Sensore di Luminosità
Fluidità Sensore di Prossimità
Durata della Batteria Fotocamera

About Davide Vasco

Il mio primo cellulare fù il Motorola StarTAC all'età di 14 anni. Il mio primo smartphone, Samsung Galaxy S con il quale ho sancito il voto al mondo della Tecnologia Mobile culminata nel Settembre 2013 con l'apertura del Blog Metaphone.it.

Post Navigation