samsung-galaxy-s5-lettore-impronte-digitaliCono l’arrivo di Samsung Galaxy S5, l’azienda coreana ha introdotto per la prima volta un lettore di impronte digitali sul tasto home del dispositivo per rendere il più sicuro possibile l’accesso ai contenuti. L’azienda è così sicura di questa nuova implementazione che ha dato la possibilità ai possessori del Galaxy S5 di poter effettuare pagamenti via PayPal. Ma come si dice fatta la legge trovato l’inganno.

A proposito di questa affermazione infatti volgiamo riportarvi la ricerca di una società tedesca di nome SRLabs (la quale si occupa di ricerca nel campo della sicurezza) che è riuscita facilmente a violare il sistema biometrico, utilizzando un metodo molto simile a quello usato per l’iPhone 5S. In pratica ha realizzato, servendosi di una foto di un’impronta digitale, uno stampo con della colla per legno, il quale è stato poi usato per bypassare il lettore di impronte digitali.

Con questo metodo chiunque potrebbe essere capace di bypassare la sicurezza del lettore di impronte digitali ragion per cui vi consigliamo di non attivare qualsivoglia metodo di pagamento tramite il dispositivo.

Purtroppo la strada verso la sicurezza informatica nel campo della tecnologia mobile è ancora molto lungo e pieno di insidie ma apprezziamo Samsung ed Apple per aver fatto un tentativo che tutto sommato, per coloro che non masticano di queste faccende da hacker, non è certamente così intuitivo aggirare.

Via

About Davide Vasco

Il mio primo cellulare fù il Motorola StarTAC all'età di 14 anni. Il mio primo smartphone, Samsung Galaxy S con il quale ho sancito il voto al mondo della Tecnologia Mobile culminata nel Settembre 2013 con l'apertura del Blog Metaphone.it.

Post Navigation