Asphalt-OverdriveAsphalt OverDrive, il nuovo capitolo della serie dedicata alle corse acrobatiche, è arrivato qualche giorno fa, su tutti i principali market online di app. Questo titolo, prodotto Gameloft, coniuga l’anima cosraiola dei vecchi giochi di corse con un endless runner (tipo Temple Run per intenderci). Il gioco si svolge tra le strade di una California ispirata agli anni ’80, schivando ostacoli, saltando su rampe per fare acrobazie e sfidando la polizia in inseguimenti mozzafiato pieni di colpi di scena.

GAMEPLAY

Asphalt OverDrive ha inizio con un semplicissimo tutorial che mostra le varie gesture con le quali faremo muovere l’auto sulla strada schivando ostacoli, facendo sbandare auto e prendendo oggetti. Il parco auto è suddiviso in 5 diversi livelli, ogni livello possiede circa 6 auto dalle caratteristiche differenti ma tutte fedeli riproduzioni di bolidi che vanno dagli anni ’80 con la Ford Mustang GT Fastback, Lamborghini Countach, FIAT Abart Rally, DeLorean DMC-12, ecc, fino ad arrivare ai nostri giorni con la potentissima SRT Viper, Ferrari F12 Berlinetta, Porsche CTR3 e tante altre stupende autovetture tutte personalizzabili con vernici, taghe e disegni oltre e potenziabili nel comparto motore, accelerazione e Nitro.

Come ogni titolo totalmente gratuito, esistono vari counter, in questo Asphalt Overdrive troviamo:

  • Il Counter dell’Energia che è composto da qo coin che si rigenerano ogni 15 min.
  • Il Counter del Denaro che ci permetterà di acquistare nuove auto e potenziare e personalizzare quele in nostro possesso,
  • Il Counter dei Lingotti che è quello con il quale potremo sbloccare o accelerare obbiettivi o oggetti senza dover attendere i timer vari sparsi nel gioco (logicamente i Lingoti sono acquistabili).

Le modalità di gioco sono le più disparate, infatti è possibile da subito giocare in modalità FUGA, ossia una corsa con alle calcagna delle auto di Polizia che cercano di fermarci facendoci sbandare, n seguito si sbloccheranno CORSA ACROBATICA, DISTRUZIONE, CORSA ESCLUSIVA, GARA DEL GIORNO e quando avrete raggiunto tutte le stelle necessarie in ogni modalità, si sbloccherà il BOSS della Zona nella quale state correndo (esistono momentaneamente solo 5 Zone).

È degno di nota anche il lato Multiplayer, il quale terrà prima di tutto il conto di ogni nostra corsa e miglioramento ed in più potremo scalare le classifiche, che si chiuderanno ogni 10 giorni, al termine delle quali potremo vincere Lingotti o altri premi. Ultimo appunto da fare è la presenza delle Gang grazie alle quali si potrà scalare le classifiche e aumentare le probabilità di vittoria in alcune Leghe o Eventi.

9

GRAFICA

il motore grafico dei titoli Asphalt è sempre stato il punto forte dei giochi grazie al quale riescono a ricreare dei quadri interessanti, con una marea di dettagli, ed in questo Asphalt OverDrive no è da meno, infatti la cura nei dettagli dei veicoli “non protagonisti”, e la dinamica degli incidenti è veramente eccezionale (e sempre e comunque un gioco Arcade). L’effetto Nitro restituisce un vero effetto velocità, mentre nei salti e giravolte, il veicolo non perde di dettaglio da nessuna angolazione, con un effetto Sole di buon livello. Il colore dei paesaggi e le texture di ogni oggetto all’interno della scena è curato fin dei dettagli dando così la possibilità di immedesimarsi interamente nel gioco che come tutti i Runner Game è giocabile solo in lungo sul display.

Asphalt Overdrive 389

CONCLUSIONI

Gameloft anche questa volta ha prodotto un gioco di corse veramente divertente ed intuitivo, con svariate autovetture curate nel minimo dettaglio. I comandi molto minimal come tutti i runner game rispondono istantaneamente dando la possibilità di giocare sempre al limite del pixel. Ciò che rimane dopo di una corsa “a tutta birra” sulle strade californiane in compagnia di Asphalt OverDrive è… DAI DAI MANCANO SOLO 2 MINUTI E POSSO FARNE ANCORA UNA!!!

VOTO 9

Il titolo Asphalt OverDrive è disponibile su iOS, Android e Windows Phone, tramite i seguenti link:

About Davide Vasco

Il mio primo cellulare fù il Motorola StarTAC all'età di 14 anni. Il mio primo smartphone, Samsung Galaxy S con il quale ho sancito il voto al mondo della Tecnologia Mobile culminata nel Settembre 2013 con l'apertura del Blog Metaphone.it.

Post Navigation