ricarica batteriaCon l’aumentare della capacità della batterie per smartphone e la voracità dei dispositivi, si tende sempre di più a ricercare una presa elettrica per poter ricaricare il nostro dispositivo mobile. Ma con l’avvento di queste nuove tecnologie anche sul lato della velocità di ricarica si fanno passa da gigante, infatti grazie a Qualcomm Quick Charger 2.0 adesso i nostri dispositivi (solo quelli dotati del sistema e implementato dalle aziende produttrici) ci impiegano veramente poco a ricaricare interamente la loro batteria.

Qui di seguito vi riportiamo un grafico prodotto da PhoneArena nel quale possiamo vedere quanti minuti impiegano i dispositivi elencati a ricaricare la propria batteria da 0 a 100%. Per onor di cronaca bisogna specificare che le batterie di ogni dispositivo hanno una differente capacità.

Cattura2Come possiamo vedere il primo è l’OPPO Find 7a (la versione con display Full-HD) con una batteria di 3.000 mAh con 82 minuti di tempo, di seguito troviamo il Samsung Galaxy Note 4 con 3.220 mAh e 95 minuti di ricarica, si aggiudica la terza posizione il nuovo Nexus 6 con 3.220 mAh (la stessa capacità del Note 4) con 98 minuti.

Da notare come le prime posizioni siano state prese dai dispositivi che vantano la tecnologia di cui vi abbiamo parlato sopra, la Qualcomm Quick Charge 2.0.

Fonte

About Davide Vasco

Il mio primo cellulare fù il Motorola StarTAC all'età di 14 anni. Il mio primo smartphone, Samsung Galaxy S con il quale ho sancito il voto al mondo della Tecnologia Mobile culminata nel Settembre 2013 con l'apertura del Blog Metaphone.it.

Post Navigation